bisogna conservare i ricordi

 
 
 
 
collage copia
 
 
E’ stato il più bel "Valentine" che abbia mai ricevuto.Ho iniziato a scambiare Valentines Linguacciacon gli alunni  nel 1989,quando sono stato trasferito al liceo scientifico.Volevo far capire ai miei alunni che "I LOVE YOU" lo si poteva dire a tutti e non solo ai fidanzati o alle persone dell’altro sessoSorriso.Ho preso l’iniziativa,ho scritto un Valentine,l’ho fotocopiato e   distribuito a tutta la classe chiedendo di ricambiarlo.Debbo dire che, dopo un primo momento d’imbarazzoImbarazzato,i ragazzi hanno reagito bene e sono arrivati i Valentines anche per me,molti da parte di ex alunni/eRosa rossa.Li conservo tutti(NIENTE PAURA!Non ho intenzione di inserirli nel blogAnimoticon) e ogni tanto li rileggo e …. affiorano i ricordi e ….., come Mr Wordsworth insegnaSecchione(SORRY!Deformazione professionale),rivivo le stesse emozioni di allora.Nella settimana di San Valentino tutti gli alunni  sono stati costretti a seguire una lezione sul significato del giorno di San Valentino e,a volte,a fare delle ricerche(poverini!!In lacrimenon c’era ancora internet).
Il   14 febbraio tornava sempre come riferimento l’otto marzo,festa della donna:altra lezione,altre ricerche. Esordivo accusando le donne di "aver prostituito" anche il giorno delle donne (come quello di San Valentino)trasformando "giorno" in "festa" e blablabla….
(Che rottura di palle!A denti strettipoverini di nuovo!).
Torniamo al biglietto della foto.Come si può intuire,è un mio Valentine ad una alunna già diplomata.Il semplice fatto che l’abbia conservato per tanto tempo e rispedito al mittente dopo 11 anni, è molto bello e molto gratificante per me.
GRAZIE M…..aCane.
Rinnovo i many,many,many x x x e ne aggiungo un’altro.
E grazie anche a D….aGatto 
 che l’hanno scorso mi ha addirittura telefonato e quest’anno mi ha spedito un’altrettanto bella email.Ragazzi!Rimanete sempre così.
Cuore rosso I LOVE YOU!!!!!Cuore rossoCuore rossoCuore rosso
Advertisements

About rosariomario

retired teacher docente in pensione
This entry was posted in ricordi scolastici. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s